Creatività sostenibile

ArtParma Fair
03/26/2022

Creatività sostenibile

Presso il polo fieristico di Rho si è svolta la sessantesima edizione del Salone del mobile dal 7 al 12 giugno 2022. Si tratta dell’evento più importante a livello mondiale per gli operatori del settore casa-arredamento. Una citazione dei Gordon Guillumier racchiude il senso di questa edizione: ″la semplicità non esclude il comfort, la matericità e la sensorialità. Si può essere essenziali senza diventare minimalisti″.

Il lietmotiv, filo conduttore di questo Salone è stata la qualità, l’innovazione, la bellezza e soprattutto la sotenibilità. Leggeri, colorati, versatili, queste le caratteristiche degli arredi del futuro.

Gli espositori, circa 2.200, con i loro prodotti proposti in questi giorni in Fiera, testimoniano la scelta di investimento delle aziende del mobile: segnale importantissimo per il desiderio e la voglia di raccontare la possibilità di ripartire.

Anche l’affluenza del numerosissimo pubblico è stata la dimostrazione che si è tornati a richiamare interesse e voglia di ricominciare. Questo dà speranza che si possa recuperare il terreno perduto.

Arredo bagno-cucina

La stanza da bagno ha un ruolo rilevante nell’abitazione perché deve suscitare emozioni e offrire momenti  di benessere. Vediamo l’esempio di geometrie perfette: ideata in collaborazione con il designer Luca Papini Design Studio e realizzata per stupire i visitatori del Salone del Mobile. Milano, è stata lanciata ufficialmente la collezione Revolution® che, prima nel mercato, propone dei sanitari realizzati in solid surface.

In uno stand dal design minimale e all’avanguardia progettato da Michela Benaglia, Revolution® trova massima espressione e massimo spazio, circa 130 metri quadri di natura, pulizia e candore.

Lo stand D 05 del Padiglione 24 del Salone del mobile propone un percorso emozionale vissuto attraverso le stanze di Revolution®, ambientazioni dove è stato possibile immedesimarsi nella soluzione di arredo preferita.

Il prodotto SDR Ceramiche è il tratto artigiano che distingue ogni prodotto e ne restituisce prestigio e unicità: cura del dettaglio, ricerca attenta di materiali ed eleganza nell’espressione finale del concept.

Revolution®: il sanitario in solid surface di SDR per la prima volta al Salone del Mobile

Grande attenzione è data ai dettagli. I sanitari Revolution® sono caratterizzati da linee morbide e spigoli netti, perfettamente e a 90°, e per le superfici senza irregolarità e porosità. Revolution® è eco-compatibile, riciclabile e antibatterico.

Questi sanitari, infatti, hanno un coefficiente di riciclabilità ineguagliabile dagli altri prodotti totalmente in ceramica. Il vaso è riciclabile al 75% e per la sua produzione si risparmia oltre il 70% di energia combustibile, mentre il bidet è riciclabile al 100%.

Le colorazioni sono solo queste quattro: Cotone, Camelia, Avio e Aloe. Il colore non tende a schiarire con il tempo e non tende ad ingiallire, quindi è una caratteristica importante e rende accattivante il prodotto.

Altro ambiente importante è la cucina dove nascono relazioni, infatti è un luogo che invita alla condivisione e all’incontro. In particolare attira l’attenzione al Pad. 22, Stand 19-21

Small Living Kitchens di Falper: eleganza compatta

Piccole, conviviali e prestigiose, le Small Living Kitchens™ di Falper rivoluzionano il modo di vivere la cucina all’interno di abitazioni eleganti e di dimensioni ridotte. Pad. 22, Stand 19-21

Con questa filosofia di ideazione e realizzazione esse riescono a mantenere gli alti standard e le configurazioni conviviali tipiche delle grandi cucine, ma su metrature assolutamente inedite, a partire da soli 2,5 metri quadrati. Un sistema unico e completamente nuovo pensato per risolvere la cucina all’interno di appartamenti di prestigio, anche se di piccole dimensioni.

Small Living Kitchens™ propone un sistema di cucina razionale e semplice nella progettazione, composto da pochi elementi – Isole, Madie e Colonne- componibili per dare vita ad infinite composizioni. Progettate dal designer Andrea Federici, le nuove cucine vengono presentate per la prima volta in occasione della Milano #design Week 2022.

Tutto concorre a dimostrare una consapevolezza verso un cambiamento positivo anche lavorando con produttori e fornitori “sostenibili” .

Si può ben dire che questa edizione ha superato le aspettative e soprattutto segna una rinascita.

Silvia Ceffa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *